Pensare il Diritto

a cura dell'Unione Giuristi Cattolici Italiani

Salute Archive

lunedì

8

Ottobre 2018

0

COMMENTS

sabato

23

Giugno 2018

0

COMMENTS

Che cosa vuol dire “cura futile”?

Written by , Posted in Articoli, Jus!, Contributi, Gambino Alberto

Pubblichiamo un intervento del prof. Alberto Gambino, Presidente del Comitato Scienza e Vita, apparso anche sul quotidiano “Avvenire” il 21 giugno 2018. In forma accessibile e comunicativa vi si sviluppano alcune considerazioni sul significato del termine “futile” ove attribuito alle cure, in relazione a scenari delicati e complessi come quello configuratosi in occasione della vicenda del piccolo Alfie Evans a Londra. Questo contributo si aggiunge ai molti già apparsi nel nostro sito su questi problemi, ed alimenta un dibattito plurale e poliedrico. Una riflessione sulle cure futili  

martedì

29

Maggio 2018

0

COMMENTS

Il Papa ai medici cattolici

Written by , Posted in Articoli, Magistero, Papa Francesco

Dal sito istituzionale del Vaticano, pubblichiamo la versione integrale del discorso che Papa Francesco ha rivolto lo scorso 28 maggio 2018 ai membri dell’Associazione Mondiale dei Medici Cattolici riuniti a Roma in vista del congresso organizzato a Zagabria pochi giorni dopo. “La vostra qualifica di ‘medici cattolici’ vi impegna ad una permanente formazione spirituale, morale e bioetica al fine di mettere in atto i principi evangelici nella pratica medica, partendo dal rapporto medico-paziente fino ad arrivare all’attività missionaria per migliorare le condizioni di salute delle popolazioni nelle periferie del mondo. La vostra opera è una forma peculiare di solidarietà umana e di testimonianza cristiana; il vostro lavoro, infatti, è arricchito con lo spirito di fede”. papa-francesco_20180528_fiamc-medicicattolici

domenica

27

Maggio 2018

0

COMMENTS

giovedì

10

Maggio 2018

0

COMMENTS

Riflettendo su Alfie: una proposta di metodo

Written by , Posted in Articoli, Jus!, Contributi, Rigoli Alessandra

Pubblichiamo le riflessioni di Alessandra Rigoli, dottoressa al termine della specializzazione in anestesia e rianimazione, già nota ai nostri lettori per le intense considerazioni sviluppate a partire dalla dolorosa vicenda di Charlie Gard. Il nuovo episodio che ha coinvolto le cronache e la riflessione bioetica e si è concluso il 28 aprile 2018 con la scomparsa di Alfie Evans solleva inquietudini simili, che in queste pagine la dottoressa Rigoli ci aiuta ad affrontare a viso aperto, senza pregiudizi e senza lasciarci manipolare o fuorviare dall’approccio mediatico, giocoforza sensazionalistico. Nella sezione “Documentazione” del nostro sito pubblichiamo anche il testo integrale della sentenza britannica che ha respinto il ricorso dei genitori contro l’ospedale in cui il loro bambino era ricoverato: una decisione […]

venerdì

16

Marzo 2018

0

COMMENTS

Morire per contratto?

Written by , Posted in Articoli, Jus!, Sartea Claudio, Contributi

Pubblichiamo alcune brevi riflessioni, apparse anche sul quotidiano “Avvenire” dell’8 marzo 2018, relative ad un problema che solo apparentemente è secondario, giacché sullo sfondo degli accordi letali si proiettano anche numerose delle questioni oggi dibattute nell’interpretazione della legge 219/2017, o nella critica alla giurisprudenza di merito e di legittimità sui temi legati alla cura ed alla fine della vita umana. In particolare, la Corte Costituzionale dovrà pronunciarsi sul caso Cappato ed è proprio in relazione all’ordinanza di rimessione di quel processo che le seguenti riflessioni sono scaturite. MorirePerContratto

domenica

19

Novembre 2017

0

COMMENTS

Il difficile equilibrio sapienziale tra accanimento ed abbandono terapeutico

Written by , Posted in Magistero, Papa Francesco

Il Santo Padre, in occasione del messaggio trasmesso lo scorso 16 novembre 2017 al Presidente della Pontifica Accademia per la Vita, mons. Vincenzo Paglia, ha voluto ribadire la posizione del Magistero in relazione al delicato problema morale dell’equilibrio, che è compito del paziente e dei suoi familiari ma anche missione dei professionisti della salute, tra l’eccesso di medicalizzazione del morire e la colpevole astensione da cure dovute. Dal sito istituzionale della Santa Sede, pubblichiamo il testo integrale del documento che affronta un argomento a cui nel nostro sito abbiamo nel tempo dedicato speciale attenzione (come l’indice tematico attesta, facilitando la ricerca di chi volesse approfondire). papa-francesco_20171107_messaggio-monspaglia

domenica

29

Ottobre 2017

0

COMMENTS

venerdì

14

Luglio 2017

0

COMMENTS

La relazione ministeriale 2017 sulla procreazione medicalmente assistita

Written by , Posted in Documentazione

Dal sito istituzionale del Ministero per la Salute, pubblichiamo la relazione sull’attuazione della legge 40/2004 relativa alla procreazione medicalmente assistita (PMA: fecondazione artificiale). Dai dati ministeriali emergono l’incremento del ricorso a queste tecniche, numerose informazioni interessanti sulla sociologia del bisogno e delle richieste di ricorso ad esse, nonché l’aumento prevedibile dei tentativi cosiddetti in eterologa. Quel che pure richiama l’attenzione, come nelle precedenti relazioni e senza significativi miglioramenti, risulta la modestissima percentuale di successo delle tecniche, visto che a fronte della “formazione” nel 2015 di 111.364 embrioni umani (p. 8), il numero dei nati vivi nello stesso anno 2015 (quindi degli embrioni non crioconservati o persi) è di 12.235 (poco meno dell’11%); nonché il numero di embrioni congelati nel solo […]

sabato

8

Luglio 2017

0

COMMENTS

Le DAT tra consenso informato e rispetto delle libertà

Written by , Posted in Articoli, Jus!, Contributi, De Francesco Alfredo

Pubblichiamo inedite riflessioni di Alfredo De Francesco su un argomento all’ordine del giorno dei dibattiti parlamentari e più volte qui meditato al confine tra la bioetica della relazione clinica ed i principi fondamentali della biogiuridica. Ogni replica adeguatamente argomentata avrà come sempre spazio su questo medesimo sito, per favorire la presa di coscienza circa le numerose e complesse criticità di questi temi ed un dialogo certamente fecondo. Sul consenso informato e presunto