Pensare il Diritto

a cura dell'Unione Giuristi Cattolici Italiani

Laicità Archive

mercoledì

21

Novembre 2018

0

COMMENTS

La linea sottile tra pluralismo, fondamentalismo, relativismo religioso

Written by , Posted in Jus!, Contributi, Michele Angarano

Pubblichiamo un contributo di Michele Angarano, dell’Unione Giuristi Cattolici di Trani, sul problema del dialogo religioso e della sua accelerazione socioculturale dipendente dai flussi migratori verso l’Italia e verso l’Occidente in genere. Al di là del dibattito tra prospettive assimilazioniste e prospettive multiculturaliste, l’autore richiama l’attenzione su alcuni documenti del Magistero cattolico, conciliari e postconciliari, che presentano un’impostazione del rapporto tra la religione cattolica e gli altri credi sempre meritevole di riflessione. La linea sottile tra pluralismo e fondamentalismo religioso

lunedì

19

Novembre 2018

0

COMMENTS

Islam migrante e diritto europeo

Written by , Posted in Articoli, Jus!, Contributi, Bettini Romano

Pubblichiamo un nuovo contributo del prof. Romano Bettini avente ad oggetto una riflessione sulle conseguenze della migrazione di popolazioni islamiche nel Vecchio Continente che è il nostro. Alla provocazione dell’islamologo Bernard Lewis, che la considera la terza ondata di conquista e quella destinata ad avere successo, il nostro studioso contrappone alcune considerazioni pacate ed aggiornate che contribuiscono ad alimentare una meditazione sempre più rilevante per il futuro della coesistenza civile in Europa. Islam migrante e diritto europeo

venerdì

28

Luglio 2017

0

COMMENTS

Stefano Rodotà, in memoriam

Written by , Posted in Jus!, Autori, D'Agostino Francesco, Contributi

Si è spento nel luglio 2017 un grande protagonista della vita accademica ed istituzionale del nostro Paese, Stefano Rodotà, per molti anni ai vertici della dottrina civilistica italiana e primo Presidente dell’Authority per la Privacy. In questo ritratto, che pubblichiamo per gentile concessione del quotidiano “Avvenire”, Francesco D’Agostino offre della persona e dell’evoluzione del suo pensiero un’ermeneutica profonda ed originale. Stefano Rodotà, in memoria

domenica

21

Maggio 2017

0

COMMENTS

La Cassazione Penale sul porto di coltelli rituali

Written by , Posted in Documentazione

Pubblichiamo il testo integrale della sentenza con cui la Prima Sezione Penale della Corte di Cassazione italiana ha negato sussista l’eccezione religiosa per il porto di oggetti atti ad offendere in violazione dell’art. 4 della Legge 110/1975. Al cuore dell’argomentazione che motiva il rigetto del ricorso dell’immigrato indiano di credo sikh vi è l’affermazione – a detta dei giudici supremi condivisa anche dalla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo che ha sede in Strasburgo – secondo cui “in una società multietnica, la convivenza tra soggetti di etnia diversa richiede necessariamente l’identificazione di un nucleo comune in cui immigrati e società di accoglienza si debbono riconoscere. Se l’integrazione non impone l’abbandono della cultura di origine, in consonanza con la previsione dell’art. 2 […]

venerdì

29

Luglio 2016

0

COMMENTS

sabato

31

Ottobre 2015

0

COMMENTS

Famiglia naturale e persona umana

Written by , Posted in Jus!, Contributi

Le critiche e le lagnanze contro la tradizionale disciplina del matrimonio sono sempre più accese e stringenti, tanto che appare a molti osservatori come ormai prossimo il superamento definitivo nel mondo occidentale della visione della famiglia legittima come esclusivamente fondata sul matrimonio tra un uomo ed una donna. Famiglia e tutela della persona

sabato

31

Ottobre 2015

0

COMMENTS

Comunicato UGCI sulla sentenza del Consiglio di Stato

Written by , Posted in Documentazione

L’Unione giuristi cattolici italiani (UGCI) rileva che le critiche mosse al dott. Carlo Deodato, estensore della sentenza del Consiglio di Stato che ha negato la trascrivibilità delle nozze gay contratte all’estero critiche incentrate sull’esplicita identità cattolica del giudice, non solo non colgono nel segno, ma sono grave indizio del permanere (e forse anche purtroppo del rafforzarsi) nel nostro paese di una mentalità pregiudizialmente laicista e anticattolica, se è vero –come è vero- che le argomentazioni che hanno indotto il supremo giudice amministrativo a disconoscere tale trascrivibilità –in palese contrasto con l’ordine pubblico- non hanno alcun fondamento confessionale, ma esclusivamente giuridico-positivo. Deodato

martedì

26

Maggio 2015

0

COMMENTS

Verità e ragione nell’era della persona

Written by , Posted in Jus!, Contributi

Leggendo il volume a cura del Prof. Pierpaolo Donati dal titolo: “Laicità, la ricerca dell’universale nelle differenze” (Il Mulino, Bologna, 2008), ci si imbatte in pensieri ed analisi molto profonde ed intense di vari autori sul tempo che stiamo vivendo, nel diritto e, più in generale, nell’autocoscienza individuale e collettiva… Verita e ragione nella nuova era della persona

sabato

21

Marzo 2015

0

COMMENTS

Apocalisse jihadista e trappole dell’ottusità

Written by , Posted in Articoli, Jus!, D'Agostino Francesco, Contributi

Il primo compito di un Occidente rientrato in sé e capace di pensare a un futuro liberato sia da fanatismi fondamentalisti, che da stereotipi libertari, deve essere quello di riconciliarsi con l’ordine di tutti i valori, a partire da quelli religiosi, e di proteggerli serenamente e fermamente: il che non ha ovviamente nulla a che vedere con pratiche censorie o illibertarie, ma col dovere supremo di rispetto che si deve avere non solo verso le persone, ma prima ancora verso il loro sistema di credenze. Apocalisse jihadista e trappole di una visione ottusa

mercoledì

28

Gennaio 2015

0

COMMENTS

Il giuramento giudiziale: il Caso Petroni tra laicità e crisi di identità

Written by , Posted in Jus!, Contributi, Di Bartolo Massimiliano

Il diritto dunque deve diventare esperienza etica, come ha insegnato l’insigne filosofo Capograssi, se non vuole diventare strumento di potere: ed in questo senso una laicità sanamente intesa può contribuire alla Giustizia, e quindi alla felicità umana, non certo per mezzo della negazione di Dio, ma attraverso la Sua “ricerca” grazie all’utilizzo anche degli strumenti che le sono propri: e cioè della Ragione e della Scienza. Il Giuramento giudiziale