Pensare il Diritto

a cura dell'Unione Giuristi Cattolici Italiani

Eschilo Archive

domenica

25

Settembre 2016

0

COMMENTS

La corruzione: l’augurio di Atena (Eschilo, Eumenidi)

Written by , Posted in Articoli, Diritto e Letteratura, Autori, Capuzza Vittorio

Da sempre la corruzione è avvertita come un male. Eschilo (526, + 456) rappresenta l’Orestea nella primavera del 458 ad Atene, all’epoca alleata ad Argo nella guerra contro Sparta, ed è l’ultima vittoria del poeta nei concorsi ad Atene. Le Eumenidi è l’opera nella quale coloro che sono tenute a far rispettare l’ordine di dike (le Erinni rappresentate dalla figura Corifea) affrontano uno scontro dialettico, diventando parte (l’accusa) in un vero e proprio processo, in cui il collegio umano dei giudici presieduto da Atena è chiamato a valutare anche le tesi difensive dei testi (Apollo, in primis) a favore di Oreste imputato.   capuzza-eschilo-corruzione