Pensare il Diritto

a cura dell'Unione Giuristi Cattolici Italiani

Corte Costituzionale Archive

mercoledì

29

agosto 2018

0

COMMENTS

La Consulta sul delicato equilibrio tra deontologia e diritto

Written by , Posted in Documentazione

Pubblichiamo, dal sito istituzionale della Corte Costituzionale, la sentenza depositata il 27 luglio 2018, n. 180, con cui la Consulta dichiara incostituzionale il rinvio di legge alla normativa deontologica di categoria in materia che lambisce il diritto di libertà personale, riservato alla regolazione diretta del legislatore. Corte Costituzionale Sentenza 180 del 2018

lunedì

16

aprile 2018

0

COMMENTS

L’aiuto morale al suicidio è incostituzionale?

Written by , Posted in Articoli, Jus!, Contributi, Ronco Mauro

Su segnalazione dell’Unione Giuristi Cattolici di Pavia, pubblichiamo dal sito del Centro Studi “Rosario Livatino” il testo integrale dell’atto di intervento del prof. avv. Mauro Ronco nel giudizio di costituzionalità dell’art. 580 del codice penale avviato dalla Corte di Assise di Milano in relazione al processo contro Marco Cappato per aiuto al suicidio di Antonello Fabiano (detto “DJ Fabo”). Nella mattinata di oggi 30 marzo il Centro studi Livatino ha depositato un atto di intervento, a firma del proprio presidente il prof. Mauro Ronco, nel giudizio di legittimità costituzionale sollevato dalla 1^ Corte d’Assise di Milano, con ordinanza del 14 febbraio 2018, nel procedimento penale a carico di Marco Cappato. La Corte milanese aveva dubitato della conformità alla Costituzione dell’art. 580 cod. […]

giovedì

15

marzo 2018

0

COMMENTS

La medicina della legge

Written by , Posted in Articoli, Jus!, Contributi, Catelani Alessandro

Pubblichiamo un testo inedito del prof. Alessandro Catelani, che offre numerosi spunti di riflessioni su temi e problemi molto attuali e delicati, nel contesto della riconfigurazione in corso del rapporto tra i poteri pubblici. La medicina della legge ha un significato unicamente quando si tratti di modificare o abrogare norme palesemente inadeguate, o incostituzionali in quanto contrastanti con i precetti morali che la Costituzione garantisce. Non ha invece una sua validità qualora, come comunemente accade, la si richieda per risolvere fattispecie che si ritengano oscure, in quanto prive di una chiara regolamentazione giuridica. Sulla base della normativa vigente, sempre l’interprete è in grado di giungere a risultati ben precisi, e di risolvere il problema interpretativo che si presenta al suo […]

mercoledì

28

febbraio 2018

0

COMMENTS

Relazione sulla giurisprudenza costituzionale del 2017

Written by , Posted in Documentazione

Dal sito istituzionale della Consulta pubblichiamo il testo integrale del discorso pronunciato dal Presidente in occasione dell’apertura del nuovo anno giudiziario della Corte Costituzionale. Come ha spiegato il prof. Paolo Grossi, “la giurisprudenza costituzionale non ha, evidentemente, il cómpito di pronunciarsi, con modalità prescrittive, intorno al miglior ordine possibile per le dinamiche sociali o istituzionali sottoposte alla sua valutazione; né essa può ambire ad essere considerata, nel suo insieme e neppure nel dettaglio, come un paradigma tassativo al quale prestare formale ossequio o come rigido parametro di altre valutazioni e di altri giudizii. Essa, più propriamente, costituisce come un solco aperto nel quale si depositano e continuamente fluiscono – anche attraverso le leggi e secondo le traiettorie poco prevedibili della dimensione […]

mercoledì

26

aprile 2017

0

COMMENTS

lunedì

31

ottobre 2016

0

COMMENTS

lunedì

25

aprile 2016

0

COMMENTS

Relazione del Presidente della Corte Costituzionale

Written by , Posted in Documentazione

Dal sito istituzionale della Consulta, pubblichiamo il testo integrale della relazione annuale del Presidente, il neoeletto prof. Paolo Grossi, che soprattutto nella prima parte propone alcune significative considerazioni sul ruolo delle corti costituzionali nell’equilibrio dei poteri. “Le domande poste al giudice delle leggi e dei conflitti appaiono come il segnale della riemersione, nel tessuto sociale, di bisogni non compiutamente soddisfatti attraverso la legislazione: come se le ragioni politiche delle scelte risultassero, alla prova dei fatti, relativamente insufficienti nella loro occasionalità o comunque inadeguate rispetto alle ragioni giuridiche che consideriamo fondamentali e che, perciò, chiamiamo “costituzionali”, dal momento che le “fondamenta” necessariamente “costituiscono”. E come se, nello sforzo di una inesausta emendatio legum, si coltivasse collettivamente, anche oltre il circuito parlamentare, […]

lunedì

28

marzo 2016

0

COMMENTS

La Corte Costituzionale protegge l’embrione umano

Written by , Posted in Documentazione

In data 22 marzo 2016 è stata comunicata la decisione della Corte Costituzionale – con riserva di deposito e pubblicazione della sentenza motiva – inerente la denuncia di incostituzionalità delle norme che nella legge 40/2004 tutelano l’embrione dalla ricerca clinica e sperimentale che non ridondi in diretto beneficio per il medesimo. Per quel che ad oggi se ne sa, a seguito di un comunicato ufficiale della Consulta che qui pubblichiamo dal sito istituzionale, la decisione è per l’inammissibilità della questione, “in ragione dell’elevato grado di discrezionalità, per la complessità dei profili etici e scientifici che lo connotano, del bilanciamento operato dal legislatore tra dignità dell’embrione ed esigenze della ricerca scientifica”. Comunicato Consulta marzo 2016 embrioni e sperimentazione  

sabato

28

novembre 2015

0

COMMENTS

La Consulta e la selezione embrionale

Written by , Posted in Documentazione

Pubblichiamo dal sito istituzionale della Corte Costituzionale la sentenza n. 229/2015, con cui la Consulta, con ampi rimandi alla precedente decisione pubblicata anche in questo sito in luglio, la 96/2015, autorizza alla selezione embrionale preimpianto nel contesto delle tecniche di fecondazione artificiale extracorporea, ed allo stesso tempo conferma la costituzionalità del divieto di soppressione o manipolazione degli embrioni contenuto nella legge 40/2004, giacché “l’embrione, quale che ne sia il, più o meno ampio, riconoscibile grado di soggettività correlato alla genesi della vita, non è certamente riducibile a mero materiale biologico”. CCost229-2015

lunedì

15

giugno 2015

0

COMMENTS

La Corte Costituzionale ancora sulla PMA

Written by , Posted in Documentazione

Pubblichiamo dal sito ufficiale www.cortecostituzionale.it il testo integrale della sentenza con cui la Corte Costituzionale ha dichiarato l’incostituzionalità del divieto di accesso alle tecniche di fecondazione artificiale alle coppie non sterili ma portatrici di patologie genetiche trasmissibili. L’ulteriore intervento demolitorio della Consulta solleva nuovi e delicatissimi interrogativi non solo per bioeticisti e biogiuristi, giacché viene ora messa in discussione la stessa finalità terapeutica di queste tecniche (peraltro chiaramente indicata come vincolante sia dalla legge 40/2004, sia dal Codice Deontologico dei Medici italiani, quello vigente al momento dell’entrata in vigore della legge, e quello attualmente in vigore). Corte Costituzionale 96 2015