Pensare il Diritto

a cura dell'Unione Giuristi Cattolici Italiani

lunedì

8

ottobre 2018

0

COMMENTS

Il CNB sull’anonimato di donatore e ricevente nel trapianto renale

Written by , Posted in Documentazione, Comitato Nazionale per la Bioetica

Dal sito istituzionale del Comitato Nazionale per la Bioetica, pubblichiamo il testo integrale del parere approvato il 27 settembre 2018 e relativo al delicato problema dell’anonimato nella donazione di reni. Il Comitato “ritiene che il principio dell’anonimato è indispensabile nella fase iniziale della donazione degli organi per conservare i requisiti di equità, garantiti da considerazioni rigorosamente oggettive, basate su criteri clinici e priorità nella lista e per evitare possibili compravendite. Ritiene, tuttavia, che in una fase successiva, trascorso un ragionevole lasso di tempo, non sia contrario ai principi etici che l’anonimato possa essere rimesso nella libera e consapevole disponibilità delle parti interessate, dopo il trapianto, per avere contatti ed incontri”.

p133_2018_-conservazione-anonimato-trapianto-organi_it