Pensare il Diritto

a cura dell'Unione Giuristi Cattolici Italiani

Documentazione Archive

mercoledì

24

Aprile 2019

0

COMMENTS

Il Comitato Nazionale per la Bioetica sull’assistenza psichiatrica in carcere

Written by , Posted in Documentazione, Comitato Nazionale per la Bioetica

Dal sito istituzionale del CNB, pubblichiamo il Parere apparso il 19 marzo 2019 e dedicato al delicato e complesso problema dell’assistenza psichiatrica ai detenuti. Di analoghe questioni si è occupata poco dopo la Corte Costituzionale, a quel che è dato sapere da un comunicato stampa apparso il 19 aprile 2019 sul sito istituzionale della Consulta, con la sentenza n. 99 del 2019 (relatrice Cartabia), di cui si attende la pubblicazione. 4-salute-mentale-e-assistenza-psichiatrica-in-carcere

sabato

30

Marzo 2019

0

COMMENTS

L’eutanasia davanti alla CEDU: l’affaire Mortier c. Belgique

Written by , Posted in Documentazione

Mentre in Italia le maggiori istituzioni della legalità (Parlamento e Corte Costituzionale) sono alle prese con il caso legato alla morte per suicidio assistito, in Svizzera, del cittadino italiano Fabiano Antoniani, con l’aiuto materiale dell’esponente del Partito Radicale italiano Marco Cappato, attualmente imputato per aiuto al suicidio con sospensione del giudizio e remissione degli atti alla Consulta, la Corte Europea dei Diritti Umani viene adita dal cittadino belga Tom Mortier che denuncia l’incompatibilità con la Convenzione Europea delle norme sull’eutanasia in Belgio, inidonee a proteggere gli individui da decisioni avventate o manipolate (questa è la ragione per cui, nella sua denuncia, la madre gravemente depressa si sarebbe tolta la vita nel 2013). Dal sito istituzionale della CEDU, pubblichiamo la prima […]

mercoledì

13

Febbraio 2019

0

COMMENTS

Il Comitato di Bioetica spagnolo sulla manipolazione genetica in Cina

Written by , Posted in Documentazione, CBE Comité Nacional de Bioética

Pubblichiamo dal sito istituzionale del Comitato Nazionale Spagnolo di Bioetica un breve parere sul noto caso della manipolazione genetica di due gemelline nate in Cina pochi mesi fa ed al centro di un acceso dibattito internazionale sia per la clamorosa novità dell’intervento, sia per le sue notevoli criticità etiche e giuridiche. Declaracion CBE sobre edicion genomica

lunedì

28

Gennaio 2019

0

COMMENTS

lunedì

28

Gennaio 2019

0

COMMENTS

Il Protocollo 16 per il dialogo tra Corti nazionali e CEDU

Written by , Posted in Documentazione

Dal sito istituzionale del Consiglio d’Europa e della Corte Europea dei Diritti Umani, pubblichiamo la versione originale del cosiddetto “Protocollo 16”, firmato dall’Italia al momento dell’accordo ma ancora senza deposito dello strumento di ratifica. Il Protocollo è entrato in vigore lo scorso 1 agosto 2018, il primo giorno del terzo mese successivo al deposito del decimo strumento di ratifica, ad opera dello Stato francese. In sostanza, il Protocollo 16 alla Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo introduce anche per la  CEDU una sorta di rinvio pregiudiziale simile a quello previsto nel sistema giurisdizionale UE, cosicché le Corti supreme di uno Stato parte della Convenzione Europea potranno sospendere il procedimento interno e chiedere alla Corte di Strasburgo un parere relativo all’interpretazione o applicazione di […]

lunedì

3

Dicembre 2018

0

COMMENTS

Considerazioni etiche sul cosiddetto “gene editing”

Written by , Posted in Documentazione, Comitato Nazionale per la Bioetica

Anche per l’eco provocato dalla notizia provenuta a fine novembre 2018 dalla Cina, relativa alla nascita di due gemelle il cui genoma sarebbe stato modificato prima dell’impianto (erano state concepite in vitro) per renderle immuni a gravi patologie come l’HIV, pubblichiamo il parere sull’editing genetico pubblicato il 23 febbraio 2017 dal Comitato Nazionale per la Bioetica italiano, dove è possibile reperire informazioni accessibili sulla tecnica ed alcuni orientamenti etici. p126__2017_l-editing-genetico-e-la-tecnica-crispr-cas9-considerazioni-etiche_it

giovedì

22

Novembre 2018

0

COMMENTS

L’ordinanza costituzionale sull’aiuto materiale al suicidio

Written by , Posted in Documentazione, Corte Costituzionale

Dal sito istituzionale della Consulta pubblichiamo il testo integrale dell’ordinanza n. 207/2018 depositata il 16 novembre 2018 sul giudizio di legittimità costituzionale in via incidentale relativo all’art. 580 del codice penale: giudizio scaturito dalla nota e dolorosa vicenda culminata nel suicidio assistito di Fabiano Antoniani in Svizzera, accompagnato da Marco Cappato (l’attuale imputato nel giudizio a quo instaurato presso la Corte d’Assise di Milano). Con una soluzione inedita, la Corte costituzionale ha rinviato all’udienza pubblica del 24 settembre 2019 la trattazione delle questioni di costituzionalità, auspicando un intervento del Parlamento e motivando con un itinerario argomentativo che non mancherà di far discutere e riflettere, anche sul nostro sito. pronuncia_207_2018

martedì

6

Novembre 2018

0

COMMENTS

mercoledì

17

Ottobre 2018

0

COMMENTS

La Consulta sui limiti del diritto di sciopero degli Avvocati

Written by , Posted in Documentazione, Corte Costituzionale

Dal sito istituzionale della Corte Costituzionale, pubblichiamo la sentenza del 27 luglio 2018, n. 180, con cui la Consulta ha dichiarato l’incostituzionalità della norma del 1990 sull’autoregolamentazione del diritto di sciopero, nella misura in cui rischia di danneggiare il diritto di libertà di un imputato sottoposto a misure restrittive della libertà personale. pronuncia_180_2018

lunedì

8

Ottobre 2018

0

COMMENTS

Il CNB sull’anonimato di donatore e ricevente nel trapianto renale

Written by , Posted in Documentazione, Comitato Nazionale per la Bioetica

Dal sito istituzionale del Comitato Nazionale per la Bioetica, pubblichiamo il testo integrale del parere approvato il 27 settembre 2018 e relativo al delicato problema dell’anonimato nella donazione di reni. Il Comitato “ritiene che il principio dell’anonimato è indispensabile nella fase iniziale della donazione degli organi per conservare i requisiti di equità, garantiti da considerazioni rigorosamente oggettive, basate su criteri clinici e priorità nella lista e per evitare possibili compravendite. Ritiene, tuttavia, che in una fase successiva, trascorso un ragionevole lasso di tempo, non sia contrario ai principi etici che l’anonimato possa essere rimesso nella libera e consapevole disponibilità delle parti interessate, dopo il trapianto, per avere contatti ed incontri”. p133_2018_-conservazione-anonimato-trapianto-organi_it